Skip to content

Proposta Fials Cremona su indennità turno art. 86 CCNL

17 Agosto 2021   Confsal Cremona
 

LEGGI ATTENTAMENTE E SCARICA RICHIESTA FIALS-CONFSAL

 

Fials non è d’accordo con la proposta di attuazione prevista da Asst di Cremona per corrispondere l’indennità di turno ex art. 86 del CCNL che prevede:

Art. 86
……
3. Al personale dei ruoli sanitario e tecnico appartenente alle categorie B, C e D ed
operante in servizi articolati su tre turni, compete una indennità giornaliera, pari a €
4,49. Detta indennità è corrisposta purché vi sia una effettiva rotazione del personale
nei tre turni, tale che nell’arco del mese si evidenzi un numero sostanzialmente
equilibrato dei turni svolti di mattina, pomeriggio e notte ovverosia almeno pari al
20% in relazione al modello di turni adottato nell’Azienda o Ente. L’indennità non
può essere corrisposta nei giorni di assenza dal servizio a qualsiasi titolo effettuata,
salvo per i riposi compensativi.
4. Agli operatori di tutti i ruoli appartenenti alle categorie da A a D, addetti agli
impianti e servizi attivati in base alla programmazione dell’Azienda o dell’Ente per
almeno dodici ore giornaliere ed effettivamente operanti su due turni per la ottimale
utilizzazione degli impianti stessi ovvero che siano operanti su due turni in corsia o in
struttura protetta anche territoriale o in servizi diagnostici, compete una indennità
giornaliera pari a € 2,07. Detta indennità è corrisposta purché vi sia una effettiva
rotazione del personale su due turni, tale che nell’arco del mese si evidenzi un
numero sostanzialmente equilibrato dei turni svolti di mattina e pomeriggio ovverosia
almeno pari al 30%. L’indennità non può essere corrisposta per i giorni di assenza dal
servizio a qualsiasi titolo effettuata, salvo per i riposi compensativi.
…….

Conseguentemente, come precisato dal Asst di Cremona, Fials ha avanzato la propria richiesta di regolamento prima che entri in vigore il previsto quanto penalizzante “regolamento aziendale” !