Skip to content

Suor Maria Buongiorno stazionaria e in ossigenoterapia in medicina all’Oglio Po

1 Dicembre 2020   Confsal Cremona
 

L’alba deve ancora venire ma ci si aggrappa a quel che si ha. Alla forza e al coraggio di una piccola donna infinitamente grande e buona. E a tutti i suoi figlioli che nessuno lascerà soli

CASALMAGGIORE – E’ sotto terapia d’ossigeno, le condizioni sono stazionarie. Ricoverata in medicina nel reparto Covid19 suor Maria Buongiorno, l’84enne responsabile della Casa Giardino di via delle Salde, sta reagendo alle cure a cui è sottoposta. Il ricovero si era reso necessario sabato, visto l’aggravarsi delle sue condizioni di salute.

Una donna minuta, che stava affrontando insieme al personale ed insieme alle due consorelle, il virus nella struttura già da una decina di giorni. Non si è risparmiata neppure questa volta, come non si è risparmiato nessuno all’interno della comunità alloggio che accoglie ragazzi con handicap medio/gravi. Aveva pure lei contratto il virus.

I ragazzi sono in parte positivi ma fortunatamente stanno discretamente e non hanno necessitato di ricoveri ospedalieri. Ma adesso serve personale infermieristico in grado di sopperire al lavoro di chi è rimasto positivo. A seguire la comunità si è resa disponibile la Croce Rossa. “Stiamo operando per andare incontro a tutte le necessità della Casa Giardino” ha confermato il presidente di CRI Casalmaggiore Rino Berardi che dall’inizio del virus, e in assoluto silenzio, aveva deciso con i suoi volontari di dare una mano a quella comunità.

Il bene attrae bene sempre. E di bene in quella comunità, attiva ormai da molti anni, se ne è sempre fatto parecchio e in maniera straordinaria. Suor Maria la chiama provvidenza, quella che fa tornare un raggio di sole anche nelle giornate e nei momenti più uggiosi. Noi preferiamo definirla umanità. Quella infinita che c’è in quella casa nascosta in una laterale di via del Porto e quella che pulsa all’interno delle associazioni che costituiscono il tessuto più sano, e più bello, della collettività.
Suor Maria sta reagendo. L’alba deve ancora venire ma ci si aggrappa a quel che si ha. Alla forza e al coraggio di una piccola donna infinitamente grande e buona. E a tutti i suoi figlioli che nessuno lascerà soli.

Da Oglio Po News del 30 novembre : Nazzareno Condina

Sicuramente ciò che hai seminato a piene mani è stato fatto e nessuno lo può più cancellare!
Il bene non si ferma mai. Tanti auguri Suor Maria, insieme ad una preghiera particolare per una pronta guarigione.