Skip to content

Conciliazione Prefettura Lodi sui precari:esito negativo

17 Febbraio 2020   Sanità
 

Fials-Confsal si riconosce nella legge e nei valori a difesa dei discriminati: i precari

La conciliazione obbligatoria in Prefettura a Lodi ha dato esito negativo poiché l’Asst di Lodi ha dichiarato per iscritto che si atterrà solo al comma 1 dell’art. 20 ignorando il comma 2 ( contratti flessibili) ed i seguenti commi dell’art. 20, come da noi riportato nel pro-veritate incluso nell’articolo di ieri. Confrontare per capacitarsi.

Inoltre, non intende garantire la continuità contrattuale a quanti scade il contratto a tempo determinato o flessibile. Vergognoso, ma ormai non ci sono più dubbi su questa amministrazione sanitaria.

Noi continueremo la battaglia fosse anche solo per un dipendente: noi siamo con gli ignorati e gli emarginati, non con la casta ed il regime aziendale e regionale.

Nelle altre regioni la legge si osserva!!!!!!!!!!!!!!!!!

Basta ricordare i concorsi espletati per gli infermieri a Lodi con relative condanne penali ( ma sono sempre … al loro posto… fino a quando …) ed i concorsi per i dirigenti medici di fine 2018 per capire da quale parte si è girati.

Vogliamo un posto per tutti i precari perché hanno competenze a cui l’azienda non può rinunciare.  Vogliamo il rinnovo dei contratti a termine perché quando si è voluto si è potuto… !!!